Urafiki by LEDS C4

Applicazionifilters applied (delete)

Applicazioni

filters applied (delete)
Specificazioni tecnichefilters applied (delete)

Specificazioni tecniche

filters applied (delete)
0
risultati trovati
Un’esperienza immersiva nella luce nei giardini del Teatro Grec di Barcellona

L’installazione, formata dal team di progetti di illuminazione della LEDS C4 nell’ambito del Festival Grec, si ispira a un racconto popolare nigeriano, che rende omaggio all’amicizia, e ricrea i colori caratteristici di un tramonto africano.

LEDS C4 partecipa ancora una volta al Festival Grec di Barcellona (27 giugno - 31 luglio), progettando un’installazione in linea con il tema principale di quest’anno: l’Africa. In questa edizione, il festival di arti sceniche di Barcellona vuole trasmetterci luce e ottimismo, e farci avvicinare a un continente che sembra essere lontano ma che ci accompagna in molti aspetti.

Per l’occasione, LEDS C4 offre ai visitatori dei giardini del Teatro Grec di Montjuïc - una delle location principali del festival - un viaggio attraverso la natura e il tempo con la sua installazione luminosa Urafiki (amicizia, in swahili). Con questo progetto due culture vengono collegate in uno stesso spazio-tempo e si rende omaggio all’amicizia, grazie a un’esperienza dinamica di transizione di colore dal vivo.

Grec Festival 2021

Il Sole, la Luna e l’Acqua: L’ode all’amicizia di un racconto popolare nigeriano

Il punto di partenza dell’installazione luminosa di LEDS C4 nei giardini del Teatro Grec è una leggenda proveniente dalle tribù del sudest della Nigeria, rivista per il mondo occidentale dallo scrittore inglese Elphinstone Dayrell, intitolata ‘Il Sole, la Luna e l’Acqua’, e la cui morale inneggia al valore assoluto dell’amicizia.

Il Sole, la Luna e l’Acqua sono buoni amici, giocano insieme a casa dell’Acqua, ma questa non va mai a casa del Sole e della Luna. Di fronte all’insistenza dei due amici, un giorno decide di andare, non senza averli prima avvertiti di aver bisogno di tantissimo spazio, perché lei e i suoi parenti sono tantissimi. Il Sole e la Luna decidono di costruire un giardino per accogliere la loro amica, ma quando questa e i suoi parenti iniziano ad arrivare, lo spazio diventa sempre più piccolo; il tempo passa e l’Acqua continua a inondare tutto, fino a quando il Sole e la Luna, per non offendere la loro amica Acqua, finiscono per spostarsi in cielo, lasciando tutto lo spazio disponibile sulla terra all'Acqua. “E anche se si alternano per guardare in basso con curiosità, non hanno mai più toccato la terra da allora”, termina la storia.

Il team di progetti di illuminazione della LEDS C4 reinterpreta questa bellissima leggenda concentrandosi sul trascorrere del tempo e sul cambiamento di colore durante un tramonto. Così, sulla scia del Grec che vuole unire la cultura africana e quella mediterranea, porta la savana nel cuore della cultura barcellonese. Tradizione, natura e colore grazie a un'esperienza immersiva.

Dalla savana africana a Barcellona

E se la leggenda del Sole, della Luna e dell’Acqua rappresenta l’idea dell’installazione luminosa, la scelta dei colori proviene da un altro angolo di Africa. Stavolta dalla magnifica geografia del lago Malawi (negli stati di Malawi, Mozambico e Tanzania) e dai suoi iconici tramonti.

I visitatori che accedono nell’area del Teatro Grec, per fare una passeggiata, gustare i manicaretti del ristorante o assistere a uno degli spettacoli del Festival, vivranno un'esperienza di transizione luminosa di colore, in un ambiente diverso che cambia con il trascorrere delle ore.

L’elemento principale del disegno è un cerchio, che rappresenta la minima espressione del Sole, distribuito in tutta l’area. I cerchi sono un disegno del dipartimento di progetti speciali della LEDS C4. Sono 16 in totale, con un diametro di 1,5 m ciascuno, installati a 3 m di altezza su strutture minimaliste, collocati in modo strategico in tutto il giardino del Teatro Grec e riproducono, da est a ovest, la transizione di colore del tramonto, dalle 19 alla mezzanotte. La transizione di colore è stata studiata a fondo e programmata con sistema senza fili nei 16 cerchi che compongono l’installazione e che riproducono il tramonto grazie a strisce LED montate sui cerchi. Accompagnano questi cerchi altre luci, posizionate a terra nella zona del ristorante e del camminatoio dei giardini, nei toni freddi del blu, a simboleggiare l’acqua e l’amicizia. Tra queste, il modello Cube Pro, novità 2021 del catalogo Architectural Collection. Una collezione di proiettori cubici ad alte prestazioni, dalla forma elegante e minimalista, che consentono di orientare la luce dove si vuole.

Festival Grec 21

Così, verso le ultime ore della sera ci danno il benvenuto sfumature più fredde, che rappresentano l’Acqua e il concetto di amicizia, e che si trasformano in toni più aranciati riproducendo così il tramonto, fino ad arrivare al lilla a mano a mano che il sole scompare, a rappresentare la notte in combinazione con un ambiente illuminato di blu. Mentre il tempo passa e la transizione di colore avanza, il blu dell’acqua, che rappresenta l’amicizia, inonda tutto.


Scheda tecnica

•    Per ottenere la transizione di colore, i 16 cerchi di luce sono programmati con sistema wireless.
•    Ogni cerchio è progettato per non abbagliare i visitatori.
•    L’intera installazione luminosa è a basso consumo.
•    Oltre ai 16 cerchi creati su misura, sono state utilizzate strisce led, proiettori Cube Pro RGBW (grazie al RGBW è possibile proiettare una luce blu nella zona delle pergole, che consente di simulare l'acqua, ecc.), luci Tron per il ristorante, e il modello Taglio Surface per la zona della fontana.
•    Grazie al servizio Ready to Play di LEDS C4 si è dato vita a uno spazio dinamico, con la creazione di scene preimpostate dal team di progetti d’illuminazione della LEDS C4.